La Birra fa Davvero Male alla Prostata?

Agrumi e Prostata

Birra e prostata vanno d'accordo?

Molti uomini affetti da prostatite fanno spesso questa domanda al medico, poiché la paura di poter aggravare le proprie condizioni di salute è tanta.

L'alimentazione, come è facile intuire, svolge un ruolo fondamentale nel trattamento della prostatite e di tutti i problemi che possono colpire l'apparato urogenitale.

Ed è proprio per questo motivo che molti si chiedono se integrare la birra nella propria dieta possa rivelarsi dannoso o meno.

Ecco perché in quest'approfondimento intendo parlare delle possibili conseguenze derivanti dal consumo di birra.

Com'è risaputo, bere costantemente birra o altri alcolici può causare problemi al fegato, al pancreas, ai reni e al sistema cardiocircolatorio.

I danni cui la letteratura scientifica fa riferimento avvengono perché l'alcol contenuto nella birra viene assimilato troppo rapidamente dall'organismo, esattamente come avviene per lo zucchero raffinato.

La differenza sostanziale tra i due processi sta nel fatto che la birra necessita di un maggior numero di nutrienti per essere correttamente metabolizzata.

Cosa vuol dire quanto appena affermato? Una persona sana, priva di patologie pregresse, può consumare birra moderatamente senza rischiare d'incorrere in complicanze di nessun genere.

Anzi, in alcuni casi, questa bevanda può rivelarsi addirittura benefica ed apportare numerosi effetti positivi all'organismo.

SOLUZIONE CONSIGLIATA CONTRO LA PROSTATITESOLUZIONE CONSIGLIATA CONTRO LA PROSTATITE

Chi, invece, è affetto da problemi di salute (e in particolare quelli a carico della prostata) dovrebbe evitare la birra e gli altri alcolici.

Tale rinuncia può apportare benefici all'organismo evidenti già dopo le prime settimane.

Pertanto, in caso di prostatite è importante moderare il più possibile il consumo di birra.


Per quale motivo l'alcol e la birra causa problemi alla prostata?


Come accennato, la prostata non va molto d'accordo con il consumo di bevande alcoliche.

La birra in particolare può peggiorare eventuali disturbi all'apparato urogenitale, a causa dell'elevata quantità di lievito presente al suo interno.

L'altro ingrediente presente nella birra e nemico giurato della prostata è il luppolo, in grado di irritare i tessuti e peggiorare i sintomi della prostatite.

E tutto ciò nonostante le comprovate proprietà antiossidanti dello xanthohumol, sostanza contenuta proprio nel luppolo.

Va poi considerato che la maggior parte degli alcolici deriva dalla fermentazione del lievito: i superalcolici e il vino, tuttavia, vantano livelli alcolici abbastanza elevati da distruggere i lieviti, mentre la maggior parte delle birre artigianali al di sotto dei 6 gradi consentono ai lieviti di fermentare.

Il discorso è diverso per le birre pastorizzate, che subiscono una lavorazione in grado di uccidere tutti gli elementi attivi contenuti nella bevanda.

I componenti di questi lieviti entrano facilmente nel flusso sanguigno, all'interno del quale cominciano a moltiplicarsi fino a raggiungere la prostata, causando dolori ed irritazioni.

SOLUZIONE CONSIGLIATA CONTRO LA PROSTATITE

Le persone affette da prostatite acuta o cronica, pertanto, dovrebbero evitare tassativamente la birra e i lieviti in essa contenuti, essendo questi in grado di aggravare il disturbo: bere una sola birra può arrecare ulteriori danni alla prostata!

Ma esiste un prodotto in grado di dare sollievo alla prostata e lenire la sintomatologia tipica della prostatite?

Per fortuna, le persone che lamentano problemi alla prostata possono beneficiare delle proprietà di un integratore di origine naturale come Prostatricum.

In Italia, sono sempre di più gli uomini che hanno deciso di alleviare i disturbi alla prostata affidandosi a questo prodotto dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, in grado di alleviare i sintomi tipici delle patologie che colpiscono la ghiandola prostatica.

Grazie a una combinazione di elementi di origine naturale provenienti da filiera biologica, Prostatricum contribuisce a normalizzare la minzione e a ripristinare l'erezione, anche nei casi più gravi.

Prostatricum ha una composizione completamente naturale e può sostituire tutti i costosissimi medicinali che promettono risultati miracolosi rivelandosi poi inefficaci o persino dannosi.

Non bisogna dimenticare, infatti, che le sostanze chimiche contenute nei farmaci, nel lungo periodo possono provocare ingenti danni alla salute.

Questo integratore non necessita di alcuna prescrizione medica, essendo un prodotto perfettamente sicuro, realizzato da un team di esperti nel campo della salute e del benessere.

Prostatricum è il risultato finale di anni di test clinici.


SOLUZIONE CONSIGLIATA CONTRO LA PROSTATITE

Prostatricum: come va utilizzato?


La maggior parte degli uomini prova disagio quando è costretta a sottoporsi alle normali visite alla prostata.

Di conseguenza, molti preferiscono ignorare il problema, favorendo l'aggravarsi dell'infiammazione.

Scegliendo Prostatricum è possibile limitare efficacemente i fastidi in grado di compromettere la sfera sessuale, nonché la propria routine quotidiana.

In più, tantissimi pazienti sono riusciti ad evitare i lunghi e spesso fastidiosi trattamenti farmacologici, non esenti da effetti indesiderati.

Com'è normale, i risultati garantiti da Prostatricum tendono a variare in base alle condizioni di salute di ciascun individuo: tuttavia, Prostatricum si è dimostrato un valido alleato per tutti coloro che desideravano lenire gli effetti della prostatite e ripristinare le normali funzioni della prostata senza effetti collaterali di nessun tipo.

L'azienda produttrice consiglia di assumere il prodotto 3 volte al giorno, poco prima dei pasti principali.

Ogni confezione include un foglietto illustrativo riportante la corretta modalità d'uso.

Il Rimedio suggerito contro la prostatite

Se avete problemi di prostatite uno dei prodotti che ci è stato consigliato più e più volte dai nostri lettori è Prostatricum.

Potete leggere di più al riguardo cliccando nel link qui sotto:

AUTORE:

Armando Santari

Sono una persona che ha dovuto combattere con il problema della disfunzione erettile e sono nato con un pene piccolo. Stufo di aver provato tanti rimedi ch non hanno funzionato per niente, ho deciso di contribuire a questo sito per porre chiarezza su come allungare il pene una volta per tutte.

Puoi leggere di più su di me qui.

Torna alla homepage