Fino a Che Età Cresce il Pene?
[Pubertà Precoce e Ritardata]

pene muscolo

Fino a che età continua a crescere il pene? Per capire meglio come avviene la crescita del membro maschile, è necessario entrare nel dettaglio e capire qual è la struttura interna di questo particolare organo.

Durante la crescita, il pene è soggetto a cambiamenti importanti. Questi avvengono soprattutto durante il salto tra infanzia e pubertà. In questo periodo della vita il corpo comincia a trasformarsi, assumendo le caratteristiche tipiche dell'età adulta. Ma quali sono i cambiamenti più importanti tra quelli registrati durante la pubertà?

Andiamo per gradi e cerchiamo di capire prima com'è fatto il pene.

‍

La struttura del pene

‍
Esternamente, il pene è formato dall'asta e dalla testa. La regione è costituita da un tessuto particolarmente morbido, nel quale sono presenti numerosi vasi sanguigni.

Grazie a questi vasi, durante la fase di eccitazione sessuale, il pene riesce a gonfiarsi e a diventare turgido, in virtù dell'elevato apporto di sangue. L'irrorazione rende i tessuti muscolari più rigidi e l'organo si contrae.

Ma come fa il sangue a restare in sede per diversi minuti? Alla base dell'asta figura una sorta di anello formato da tessuto muscolare, il quale trattiene il sangue e fa in modo che questo resti "intrappolato" all'interno dei vasi sanguigni.

L'asta del pene è la sezione compresa tra la punta e la base ed è caratterizzata dalla presenza di uno strato di pelle protettivo particolarmente elastico.

Il glande, invece, non è coperto che da uno strato sottile di pelle e presenta un'apertura sulla sua estremità, che costituisce il foro dell'uretra.

La pelle che ricopre l'asta, in fase di erezione, lascia scoperto il glande. Quando, invece, l'erezione termina, il prepuzio (la pelle che avvolge il glande) tende a ricoprire nuovamente la punta del pene.

Il sottile lembo di pelle che unisce il prepuzio al glande prende il nome di frenulo. È un tessuto ricco di recettori nervosi e vasi sanguigni. Se sottoposto a particolari sollecitazioni, durante il rapporto sessuale può addirittura rompersi. Tuttavia, la cosiddetta sfilettatura del pene non deve preoccupare, in quanto generalmente non comporta ulteriori problemi.
‍

‍
Fino a che età cresce il pene?
‍

Dopo aver descritto la struttura del pene e indicato le varie parti anatomiche che lo compongono, vale la pena fare un passo indietro e rispondere al quesito iniziale. Si tratta di una domanda piuttosto ricorrente, soprattutto fra gli adolescenti e i ragazzi che si preoccupano per le dimensioni del loro organo sessuale.

Come sappiamo, il pene può raggiungere dimensioni piuttosto varie, a seconda dei casi. Ma ciò non deve sortire preoccupazioni, poiché sappiamo bene che ciò che conta durante l'atto sessuale non sono le dimensioni dell'organo riproduttivo maschile.

Queste ultime, infatti, non incidono affatto né sul funzionamento del pene, né sulla soddisfazione sessuale della donna.

Chiedersi fino a che età cresca il pene è un errore. Si tratta, infatti, di un quesito inutile, soprattutto se lo scopo della domanda è capire quanto piacere si possa dare nel corso di un rapporto sessuale e quanto contino le dimensioni del pene.

La pubertà


La pubertà inizia tra i 9 e i 14 anni e si conclude intorno ai 16. Questa fase della vita può avere caratteristiche molto diverse a seconda degli individui; anche i cambiamenti riscontrati possono differire parecchio da persona a persona.

Esistono segnali inequivocabili, in grado di annunciare il debutto di questa fase cruciale. E non si tratta di segnali esclusivamente fisici, ma anche emotivi.

Innanzitutto, l'odore della pelle si fa più deciso, essendo influenzato dalla maggiore risposta ormonale, tipica di questa fase dell'adolescenza.

Inoltre, i testicoli tendono a diventare più grandi. L'aumento delle dimensioni e del peso dei testicoli fa sì che questi si abbassino all'interno dello scroto.

Anche l'organo sessuale maschile tende ad allungarsi e ad aumentare sensibilmente il proprio spessore.

Il prepuzio diventa più elastico, consentendo al glande di fuoriuscire completamente.

Un altro segnale evidente accostato all'inizio della pubertà è la crescita dei peli.

Questi cominciano a comparire in tutte le aree del corpo più sensibili alla loro comparsa e, man mano che il tempo passa, ad irrobustirsi e a diventare più folti.

In genere, compaiono sulle braccia, sulle gambe, sotto le ascelle, nella parte centrale del petto, sul volto e nell'area del pube.

Il petto e gli altri muscoli cominciano pian piano ad accrescere le loro dimensioni, poiché il corpo si adatta alla nuova forma.

Generalmente, tali cambiamenti compaiono non prima dei 13-14 anni di età.

‍

Come cambiano gli organi genitali?


Abbiamo visto come la pubertà sia in grado di favorire cambiamenti importanti nel corpo dell'uomo. In virtù dell'aumentata produzione ormonale, i ragazzi cominciano a notare un netto (e spesso improvviso) aumento del numero delle erezioni.

Il pene tende a inturgidirsi più spesso, soprattutto se stimolato.

Il numero e la portata delle erezioni aumenta a seconda della quantità di ormoni presenti nell'organismo e, naturalmente, degli istinti sessuali.

Talvolta può accadere che il pene non si presenti completamente dritto, ma tenda a curvare verso un lato o verso l'alto. In questo caso, non c'è nulla di cui preoccuparsi: si tratta, infatti, della forma originata dai corpi cavernosi presenti al suo interno.

Per quanto riguarda l'età fino a cui cresce il pene, è necessario sottolineare come lo sviluppo dell'organo sessuale maschile coincida con la parte finale della pubertà, ovvero intorno ai 15-17 anni, a seconda della persona.

In ogni caso, chi si pone questa domanda non dovrebbe allarmarsi più del dovuto poiché, come già detto in precedenza, le dimensioni non influenzano in alcun modo la funzionalità sessuale ed organica dell'organo genitale maschile.

Solo in casi particolari (e molto rari) possono sussistere condizioni patologiche che necessitano di essere curate tramite terapia ormonale o chirurgica. Tuttavia, è importante ricordare come soltanto lo 0,8% della popolazione maschile mondiale sia affetto da micropenia, ovvero da dimensioni del pene inferiori ai 7 centimetri.

Se nutri dubbi particolari, oppure ritieni che le dimensioni del tuo organo genitale non raggiungano gli standard previsti, dovresti rivolgerti ad un andrologo, in modo da sottoporti a una visita specialistica e chiarire una volta per tutte le tue perplessità al riguardo.

Solo il medico è in grado di fare chiarezza circa le caratteristiche del pene e dissipare i dubbi di coloro che si ritengono insoddisfatti delle dimensioni del proprio organo sessuale.

L'importanza dell'igiene intima


Come avrai capito, pensare alle dimensioni del pene non ha alcun senso.

Sarebbe, invece, opportuno focalizzarsi su altre tematiche importanti, tra cui l'igiene intima.

Questa andrebbe curata fin da giovanissimi, in modo da prevenire la maggior parte dei problemi a carico dell'apparato genitale maschile.

Problemi in grado di rivelarsi ben più gravi rispetto a un pene di piccole dimensioni!

Come Allungare il Pene in maniera efficace?

‍

Da quello che ci avete raccontato sempre più spesso, il Member XXL assicura un ingrandimento e allungamento del pene fino a 9 cm, ha un effetto rapido, migliora la vita sessuale ed è assolutamente sicuro.
Ora che conosci tutti i metodi per l’ingrossamento del pene, non resta che a te scegliere quale per poter ottenere il risultato a cui tanto tieni.

Se vuoi vedere il Member XXL, consigliamo il sito qui sotto per il prezzo più basso:

‍

AUTORE:

Armando Santari

Sono una persona che ha dovuto combattere con il problema della disfunzione erettile e sono nato con un pene piccolo. Stufo di aver provato tanti rimedi ch non hanno funzionato per niente, ho deciso di contribuire a questo sito per porre chiarezza su come allungare il pene una volta per tutte.

Puoi leggere di più su di me qui.